La RIMOZIONE delle CICATRICI avviene con specifiche procedure standardizzate e selezionate. Le linee guida internazionali sulle cicatrici, redatte nel 2014, presentano la precisa classificazione delle cicatrici, correlata con la mirata metodologia di trattamento. In questo gruppo di Terapie un ruolo di primissimo piano aspetta alle Terapie Laser. Non esiste un’univoca tecnologia medica hi tech valevole indistintamente per tutti tipi di cicatrici cutanee, di conseguenza ogni paziente ed ogni caso va valutato singolarmente, al fine di impostare un adeguato programma terapeutico per attenuare, migliorare e/o rimuovere, tutte le cicatrici antiestetiche. *

RIMOZIONE ELIMINAZIONE delle CICATRICI

NEL PIÙ BREVE TEMPO E NELLA MASSIMA SICUREZZA MEDICA

con i più Moderni Sistemi LASER MEDICALI ad Alta Tecnologia (HI-TECH).

La Clinica Hi Tech è una struttura sanitaria specializzata nella RIMOZIONE DELLE CICATRICI, il grande successo della laser terapia medica nell’ELIMINAZIONE DELLE CICATRICI eseguita presso la Clinica Hi Tech si deve all’utilizzo sinergico di molteplici Laser:

  • LASER CO2 Frazionato (10.600nm)
  • LASER Pulsed DYE (595 nm)
  • LASER ERBIUM GLASS Frazionato (1540nm-1565nm)

E con i più Moderni:

Sistemi LASER (Q-Switched), Sistemi IPL (Luci Pulsate Intense), Sistemi RF (Radiofrequenze) e Ultime Tecnologie Frazionali.

La Vera Laser Terapia nella clinica Hi tech, consiste nell’utilizzo di più apparecchiature (Sistemi Laser). Quindi non più un laser per tutti i pazienti, ma il sistema tecnologico piu’ indicato, per la specifica cicatrice.

Presso la Clinica HI TECH vengono utilizzati: i più Tecnologici Sistemi Laser Medicali in grado di ottenere risultati stabili e definitivi.

RIMOZIONE CICATRICI  presso la CLINICA HI-TECH di:

Roma, Milano, Napoli, Bologna, Firenze, Trieste, Padova, Perugia, Terni, Siena, Grosseto, Catania, San Marino, Tolentino, Spoleto, Civitanova Marche, Bari, Torino, Genova, Palermo, Venezia, Caserta

Salerno, Benevento, Reggio Calabria, Cosenza, Matera, Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Ravenna, Cesena, Forlì, Udine, Viterbo, Frosinone, Latina, Rieti, La  Spezia, Savona, Imperia, Bergamo

Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese, Pesaro, Urbino, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, Foggia, Brindisi, Lecce, Taranto, Alessandria, Cuneo, Novara, Asti,Palermo, Ragusa

Siracusa, Trapani, Messina, Olbia, Sassari, Cagliari, Arezzo, Lucca, Pisa, Prato, Pistoia, Livorno, Massa Carrara, Trento, Bolzano, Aosta, Belluno, Rovigo,  Treviso, Verona,  Vicenza.

RIMOZIONE CICATRICI – LE PROCEDURE HI-TECH DEL FUTURO

In questo video, della durata di pochi minuti, abbiamo riassunto le principali ragioni per cui già in molti prima di te hanno deciso di affidarsi a noi per ELIMINARE le CICATRICI.

RIMOZIONE CICATRICI

La cicatrice si riporta nei documenti

come segno particolare in quanto lesione stabile e permanente.

CICATRICE

SEGNO VISIBILE SULLA PELLE CHE SI CREA IN SEGUITO ALLA GUARIGIONE DI UNA FERITA

LA CUTE

La cute o pelle è il rivestimento più esterno del corpo.
Nell’uomo, è l’organo più esteso dell’apparato tegumentario (la sua superficie è di circa 2 m²) e protegge i tessuti sottostanti (muscoli, ossa, organi interni). La pelle è costituita da una serie di tessuti di origine ectodermica e mesodermica, che può avere varia colorazione, struttura fisiologica e organica, andando incontro anche a processi d’invecchiamento. Nell’uomo è più spessa nel maschio che nella femmina e lo spessore può variare da 0,5 a 2 mm fino ad arrivare a 4 mm nelle regioni della nuca, del palmo delle mani e nella pianta del piede. È dotata di una grande distensibilità e resistenza dal momento che una striscia di 3 mm per 100 mm può sopportare fino a 10 kg, allungandosi del 50% circa.

GENERALITA’
La cute dei mammiferi è resa peculiare dalla presenza di peli, una sufficiente densità pilifera dà luogo a pellicce, che hanno un’ulteriore proprietà di isolante termico ma possono fungere anche da carattere sessuale Sulla superficie la pelle presenta numerosi peli e ghiandole distribuite con diversa densità e sviluppo, generando anche regioni definite pelle glabra per l’assenza di peli.In tutti gli organismi, la cute è sede di numerosissime terminazioni nervose andando a costituire un vastissimo organo di senso.

DISPOSIZIONI
La cute rappresenta lo strato più esterno dell’apparato tegumentario appena sopra il tessuto sottocutaneo o ipoderma, una regione di connettivo fibrillare lasso ricco, a seconda del posto, di tessuto adiposo. A sua volta la pelle è formata da epidermide e derma. Il legame con l’ipoderma conferisce un’aderenza negli strati più profondi (come muscoli od ossa) molto variabile: in genere la mobilità è molto elevata per permettere i movimenti muscolari e la formazione di pliche se sollevata. Il passaggio tra cute e mucose (in corrispondenza degli orifizi) non è brusca ma graduale con la formazione di zone pseudomucose o semimucose. L’unico passaggio diretto avviene nella rima buccale dove l’epidermide, da 10-20 strati circa cala a 4-5, costituendo il cosiddetto orletto roseo delle labbra.

RUOLO
Come mediatore tra l’organismo e il mondo esterno, la pelle svolge diverse funzioni:

Protezione: in quanto barriera anatomica contro potenziali patogeni ed eventuali agenti nocivi, costituisce la prima linea di difesa dell’organismo contro le aggressioni esterne. Contiene inoltre le cellule di Langerhans, con la funzione di presentare l’antigene, che fanno parte del sistema immunitario acquisito, infatti la pelle costituisce la prima barriera di difesa contro l’azione di potenziali patogeni.

Sensibilità: nella cute sono presenti numerose terminazioni nervose che rilevano le variazioni termiche (termocettori), le pressioni (pressocettori), vibrazioni e sensazioni dolorose (algocettori), media il senso del tatto.

Controllo dell’evaporazione: la pelle costituisce una barriera asciutta e relativamente impermeabile contro la perdita di liquidi,[4] regolando anche l’escrezione di elettroliti tramite la sudorazione.

Regolazione termica: la pelle possiede un afflusso ematico ben superiore alle sue effettive necessità metaboliche; questa caratteristica ne fanno un mezzo ideale per la regolazione della temperatura corporea. La vasodilatazione provoca un incremento del flusso ematico locale, che favorisce la cessione dell’energia termica all’ambiente esterno; viceversa, la vasocostrizione, riducendo la quantità di sangue in transito, preserva le dispersioni termiche. Mentre nell’essere umano sono quasi insignificanti, negli animali i muscoli erettori dei peli contribuiscono, con la loro contrazione (orripilazione) a produrre calore; la sudorazione stessa facilita invece la dispersione del calore, quindi funge da isolante termico, da regolatore della temperatura corporea e previene l’eccessiva dispersione idrica.

Assorbimento: dal momento che piccole quantità di ossigeno, azoto e anidride carbonica possono diffondere liberamente nell’epidermide, alcuni animali (soprattutto piccoli anfibi)

Gli esseri umani non assorbono ossigeno tramite la pelle.

Difesa/offesa: diversi annessi cutanei (unghie, corna nei rinoceronti) fungono da strumenti di difesa od offesa; il mimetismo stesso può essere catalogato in entrambe le categorie, a seconda che a farne uso siano le prede (per sfuggire ai predatori) o i predatori (per avvicinarsi o attrarre le prede senza destare loro sospetti

Attrazione sessuale (pigmentazione)

Riserva e ruolo sintetico: costituisce un serbatoio di lipidi e acqua e consente la sintesi di alcune sostanze necessarie come la vitamina D3

PROPRIETA ’MECCANICHE
In quanto tessuto molle, la cute possiede un particolare comportamento meccanico se sottoposta a trazioni. La pelle intatta possiede una tensione interna, simile a quella di una muta in neoprene tesa sul corpo di un subacqueo. L’esecuzione di tagli profondi nella pelle determina una sua retrazione che allontana i lembi della ferita, allargandola.

CARATTERI SUPERFICIALI
depressioni puntiformi o pori che corrispondono con gli orifizi dei follicoli piliferi e delle ghiandole sudoripare;
rilievi cutanei o creste cutanee, bene evidenziati nei palmi delle mani e nelle piante dei piedi, sono separati dai solchi cutanei e presentano sulla sommità diversi sbocchi di ghiandole sudoripare;
rafi, rilievi che si formano dalla fusione di due labbri adiacenti durante lo sviluppo, come accade per scroto, pene e la linea mediana anogenitale;• pieghe muscolari che corrispondono a solchi dovuti a trazioni ripetitive esercitate dai muscoli mimici, sono dipendenti dalla contrazione dei muscoli e perpendicolari ai fasci muscolari stessi;
pieghe articolari permanenti o temporanee, dovute ai movimenti articolari;
pieghe senili o rughe dovuti principalmente all’alterazione delle fibre elastiche e collagene del derma che, con il tempo, non bilanciano più la forza di gravità.

INVECCHIAMENTO
Man mano che la pelle invecchia, diventa sempre più sottile e fragile, a causa del fatto che la rigenerazione cellulare diventa più lenta e passa dalle normali 3-4 settimane a 4 o addirittura 6 settimane. Questo avviene a causa del diradamento degli ormoni tiroidei che ne regolano il funzionamento. Le rughe sono una conseguenza della diminuzione dell’elasticità della pelle, e non solo dell’invecchiamento. Infatti è possibile riscontrare rughe anche in soggetti molto giovani, questo è dovuto al fatto che le rughe si formano dove avvengono i movimenti muscolari più importanti, che richiedono alla pelle un’elasticità particolare.La superficie della cute non è uniforme, ha un disegno molto complesso e varia da zona a zona per la presenza di solchi superficiali paralleli che determinano, soprattutto nei polpastrelli, delle figurazioni caratteristiche (dermatoglifi) che variano da individuo a individuo. Sulle palme delle mani e sulle piante dei piedi sono presenti inoltre solchi profondi, mentre nelle zone sottoposte a movimento articolare sono presenti pieghe cutanee; le rughe che si formano sul volto e sul collo degli individui dopo una certa età sono dovute alla perdita di elasticità della cute.

PIGMENTAZIONE
Il colore della pelle nell’uomo dipende da molte variabili (spessore dello strato corneo, stato di sanguificazione, presenza e assorbimento ottico di melanina, betacarotene, emoglobina). Pertanto il colore varia non solo tra i vari gruppi etnici, ma anche da individuo a individuo e varia anche nei diversi distretti corporei di uno stesso individuo. La pigmentazione cioè il colore, è dovuta a particolari cellule dette cromatofori, questi possono essere melanofori, presenti sia nel derma che nell’epidermide, xantofori o iridofori presenti nel derma.Il colore della pelle dipende principalmente dalla melanina, la quale più è concentrata e più conferirà una colorazione scura alla pelle, questa colorazione viene stimolata durante il periodo caldo, conferendone una maggiore colorazione e proteggendo la pelle dall’invecchiamento. Una volta passata la stagione calda la pelle abbronzata può rimuoversi gradualmente o in modo adeso, formando le pellicine.

STRUTTURA
La cute è formata da due parti: l’epidermide e il derma che rappresentano rispettivamente un epitelio di rivestimento pavimentoso pluristratificato cheratinizzato e un tessuto connettivo di sostegno e originano da ectoderma e mesoderma.

EPIDERMIDE

L’epidermide è il più esterno dei due strati (insieme al derma) che compongono la pelle. Istologicamente è classificato come epitelio pavimentoso pluristratificato corneificato o cheratinizzato, essendo formato da cinque strati di cellule.
L’epidermide si rinnova completamente attraverso un processo di proliferazione e differenziazione che porta continuamente nuove cellule generate nello strato più profondo a migrare e trasformarsi attraversando gli strati sovrastanti fino ad essere disperse per desquamazione. Essendo completamente epiteliale non è vascolarizzata e il suo nutrimento dipende dalla diffusione di metaboliti ed ossigeno dallo strato più superficiale del derma. Presenta uno spessore che varia dai 50 µm a 1,5 mm, massimo nel palmo delle mani o nella pianta dei piedi, numerosi annessi cutanei e terminazioni nervose.
L’epidermide è costituita da diversi strati disposti dalla profondità alla superficie che rispecchiano il ciclo vitale delle cellule epiteliali presenti, i cheratinociti. L’ultimo strato è costituito da cheratinociti morti che formano la cosiddetta cheratina.
Dall’interno all’esterno gli strati sono:
strato basale;
strato spinoso o di Malpighi;
strato granuloso;
strato lucido;
strato corneo.

Giunzione dermoepidermica
La giunzione dermoepidermica costituisce il limite fra epidermide e derma ed è costituita da una membrana basale alla dipendenza di entrambi gli strati. È costituita da tre lamine:

lamina lucida: è la zona meno resistente atta a tenere legate le cellule epiteliali alla lamina basale attraverso alcuni filamenti di ancoraggio; è prodotta dal derma.
lamina basale o densa: costituita da una rete tridimensionale di fibre collagene di tipo IV, dona flessibilità e resistenza e funziona da filtro per il passaggio di molecole con un elevato peso molecolare (40.000 Dalton circa); è prodotta dall’epidermide.
lamina fibroreticolare: contiene fibrille di ancoraggio di collagene di tipo VII e di fibre elastiche provenienti dal derma.
La membrana basale, oltre a tenere saldamente legate epidermide e derma fra loro, permette anche lo scambio di ossigeno e metaboliti necessario alla sopravvivenza dell’epidermide che non è vascolarizzata.

DERMA

Il derma è l’ultimo strato della pelle, nonché il più profondo. È costituito da tessuto connettivo lasso e denso ed è formato da una parte papillare ed una reticolare. Essendo in connettivo è vascolarizzato e presenta la via di diffusione che i metaboliti e l’ossigeno compiono per arrivare dal sangue all’epidermide. Le numerose anse epidermiche che costituiscono le creste e i solchi si giustappongono con strutture analoghe nel derma denominate papille dermiche, strutture coniche provviste di un’ansa capillare e di numerose terminazioni nervose. Ricco di fibre collagene ed elastiche conferisce elasticità e resistenza alla cute. Continua senza un netto distacco con l’ipoderma

L’ipoderma o tela sottocutanea si trova al di sotto della pelle e in particolare sotto il dermaMette in rapporto il derma con i tessuti sottostanti (come la fascia superficiale comune del corpo oppure direttamente ossa o cartilagine) permettendo anche un reciproco scorrimento consentendo di sollevare la pelle in pieghe.Un ipoderma particolarmente ricco di adipociti viene definito pannicolo adiposo sottocutaneo.

CICATRICE

CICATRICE: SEGNO VISIBILE SULLA PELLE CHE SI CREA IN SEGUITO ALLA GUARIGIONE DI UNA FERITA

CUTE NORMALE

FASE CICATRIZIALE: CUTE con CICATRICE

FASE CICATRIZIALE: CICATRICE GUARIGIONE

FASE CICATRIZIALE: CICATRICE GUARIGIONE

FASE CICATRIZIALE: CICATRICE DEFINITIVA

DESCRIZIONE

  • La cicatrice è un tessuto fibroso che si forma per riparare una lesione, (Patologica o Traumatica) ed è dovuta alla proliferazione del derma e dell’epidermide.
  • La cicatrice a differenza della “ferita normale” (abrasione, escoriazione o semplice lesione epidermica) lascia un segno sulla pelle.
  • La cicatrice è un normale evento nel processo di guarigione. La riparazione di un danno della cute causato a seguito di un trauma, di una malattia o di un intervento chirurgico.
  • La cicatrice cutanea è direttamente proporzionata al danno subito dalla cute stessa, maggiore è il tempo necessario per guarire, maggiore la possibilità di una cicatrice evidente.
  • La cicatrice appare più rossa ed evidente al momento della sua formazione, ma con il passare del tempo tale evidenza si affievolisce. Alcune cicatrici molto visibili nei primi mesi risultano poco visibili dopo qualche anno.
  • La cicatrice nelle varianti cliniche dipende da molte variabili; sesso, età del soggetto, localizzazione, ecc
  • La cicatrice è più o meno evidente in rapporto ai caratteri che ha; depressa o rialzata, ipertrofica o ipotrofica, superficie regolare o irregolare, ecc
  • La cicatrice sarà più evidente se non segue le linee di langherans (linee di espressione e di piega della cute)

ASPETTO

  • La cicatrice si mostra liscia, di colorito più chiaro o più scuro rispetto al tessuto circostante.
  • Non sono presenti né peli, né aperture ghiandolari né solchi cutanei.
  • Rispetto al piano cutaneo la cicatrice può apparire piana, rilevata o infossata.
  • La forma ricalca il processo patologico che l’ha determinata.
  • Il tessuto cicatriziale non è identico al tessuto normale di qualità funzionale inferiore.
  • Le cicatrici cutanee sono più sensibili ai raggi ultravioletti, e le ghiandole sudoripare e i follicoli piliferi non si sviluppano sotto una cicatrice.
  • Le cicatrici sono formate da collagene e rari fibroblasti.

COSA DISTINGUE LE CICATRICI DALLA CUTE NORMALE

LE CICATRICI SI DISTINGUONO DALLA CUTE NORMALE
in quanto manca di ANNESSI CUTANEI (peli, ghiandole sebacee, sudoripare, ecc.)
così come di desmosomi alla giunzione dermo-epidermica.
Nella CICATRICE, le fibre collagene del derma perdono il normale aspetto
a cestino intrecciato per disporsi in filiere parallele alla superficie cutanea.
Le CICATRICI si presentano all’aspetto lucide (rosse/madreperlacee), liscie.

LE CICATRICI SI DISTINGUONO DALLA CUTE NORMALE

in quanto manca di ANNESSI CUTANEI (peli, ghiandole sebacee, sudoripare, ecc.)
così come di desmosomi alla giunzione dermo-epidermica.

Nella CICATRICE, le fibre collagene del derma perdono il normale aspetto
a cestino intrecciato per disporsi in filiere parallele alla superficie cutanea.

Le CICATRICI si presentano all’aspetto lucide (rosse/madreperlacee), liscie.

CUTE NORMALE

CUTE CON CICATRICE

FORMAZIONE DELLE CICATRICI

TIPO

Il processo di cicatrizzazione presenta alterazioni: per eccesso (cicatrice ipertrofica o cheloidea) o per difetto (cicatrice atrofica).

Esistono due tipi di cicatrici patologiche:

  • la cicatrice atrofica
  • la cicatrice ipertrofica
  • la cicatrice cheloidea

La cicatrice atrofica, presenta tessuto insufficiente e le ferite apparentemente rimarginate talvolta si riaprono. Si presenta soprattutto in soggetti affetti da condizioni patologiche, anemici e astenici.

La cicatrice ipertrofica spesso viene scambiata per un cheloide, ma a differenza di questo il tessuto cicatriziale in esubero rimane all’interno dei confini della cicatrice che si presenta arrossata e rilevata. Spesso si accompagna ad una sintomatologia pruriginosa e talvolta a dolore locale.

Il cheloide è una vera e propria neoformazione, spessa, arrossata, pruriginosa o dolente che ha origine da una cicatrice, ma si sviluppa sempre oltre i confini della cicatrice da cui deriva. I cheloidi si formano molto raramente, possono comparire ovunque, ma si sviluppano soprattutto a livello toracico in corrispondenza dello sterno, sui padiglioni auricolari e a livello delle spalle e sono più frequenti nella popolazione di colore.

CICATRICE ATROFICA

CICATRICE IPERTROFICA

CICATRICE CHELOIDE

VISITA MEDICA

FONDAMENTALE e NECESSARIA una accurata Visita Medica, in ambiente strettamente sanitario: ambulatorio,  poliambulatorio o clinica.

In casi selezionati è indicato effettuare alcuni accertamenti di laboratorio e strumentali, accompagnati  spesso da un confronto clinico con altri medici specialisti complementari, come il Dermatologo, Ginecologo e l’Endocrinologo.

 

ACCURATA VISITA MEDICA

Definisce la corretta diagnosi delle CICATRICE nella CLASSIFICAZIONE

CLASSIFICAZIONE CICATRICI

Una categorizzazione delle cicatrici basata primariamente sulle caratteristiche cliniche, poiché quelle istologiche sono difficili da quantificare e qualificare.

Scala di Tina Alster M.D.

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE CICATRICI

Scala di Vancouver

CICATRICE ERITEMATOSA

CICATRICE PIGMENTATA

CICATRICE ATROFICA

CICATRICE da USTIONE

CICATRICE POST-CHIRURGICA

CICATRICE MESH GRAFT

CICATRICE IPERFTROFICA

Widespread

CICATRICE CHELOIDE MINORE

Minor keloid

CICATRICE CHELOIDE MAGGIORE

Major keloid

CICATRICI DA ACNE

LE CICATRICI DA ACNE SI DISTINGUONO IN:
Cicatrici ICE-PICK (a Punteruolo): puntiformi e profondissime, spesso scambiate per “pori dilatati”.
Cicatrici a BOX-CAR (a Pozzetto): depresse a fondo piano e con bordi taglienti.
Cicatrici a ROLLING (a Scodella) : concave con margini più morbidi.

CICATRICE DA ACNE

Schema

CICATRICE DA ACNE

Lievi

CICATRICE DA ACNE

Gravi

TERAPIA MEDICA HITECH PER CICATRICI

Dopo aver definito la corretta diagnosi relativa al tipo di CICATRICE

TERAPIA DELLE CICATRICI

La TERAPIA delle CICATRICI avviene con specifiche procedure standardizzate e selezionate.
Le Linee Guida internazionali sulle cicatrici, redatte nel 2014, presentano la precisa classificazione delle cicatrici, correlata con la mirata metodologia di trattamento.

IN QUESTO GRUPPO DI TERAPIE UN RUOLO DI PRIMISSIMO PIANO ASPETTA ALLE TERAPIE LASER.
Non esiste una univoca tecnologia medica hi tech valevole indistintamente per tutti tipi di cicatrici cutanee, di conseguenza ogni paziente ed ogni caso va valutato singolarmente, al fine di impostare un adeguato programma terapeutico per attenuare, migliorare e/o rimuovere, tutte le cicatrici antiestetiche.

Link alla pagina PUBMED
Updated international clinical recommendations on scar management: part 1–evaluating the evidence
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25068543

LINEE GUIDA INTERNAZIONALI per il TRATTAMENTO LASER delle CICATRICI

LASER CO2 FRAZIONATO (10.600 nm)

LASER PULSED DYE (595 nm)

LASER ERBIUM GLASS FRAZIONATO (da 1540 a 1565 nm)

TRATTAMENTI SPECIFICI PER MIGLIORARE E/O RIMUOVERE CICATRICI

Trattamenti Medici-Trattamenti Chirurgici-Trattamenti hi-Tech

TRATTAMENTI MEDICI DELLE CICATRICI
Trattamenti Laser. – Iniezioni di Cortisonici. – Massaggio meccanico e/o manuale, continuativo e/o ripetuto. – Occlusione con fogli di gel di silicone o pomata al gel di silicone.

TRATTAMENTI CHIRURGICI DELLE CICATRICI
Escissione “intralesionale o completa” Il tipo di tecnica chirurgica adottata dallo specialista per migliorare le cicatrici da trattare varia a seconda del tipo di cicatrice, della sua ampiezza e dalla regione corporea interessata. Le opzioni chirurgiche devono essere discusse esaurientemente con il paziente che deve conoscere con precisione quali possono essere le sue aspettative di miglioramento. Importante definire con lo specialista, Dermatologo o Chirurgo Plastico Estetico il miglior trattamento da eseguire, visto che ogni cicatrice è differente dall’altra e ognuna di esse richiederà lo specifico e particolare processo terapeutico.
Tuttavia, nessuna cicatrice ad oggi potra’ mai essere cancellata del tutto. Nessun magico intervento renderà la cicatrice invisibile o uguale alla cute normale circostante.

La Clinica HI TECH è una struttura sanitaria specializzata nella RIMOZIONE DELLE CICATRICI con le Ultimissime Tecnologie:

SISTEMI LASER CO2 Ultime Tecnologie Frazionali
SISTEMI LASER VASCOLARI Dye laser
SISTEMI LASER Erbium Glass Ultime Tecnologie Frazionali

LA RIMOZIONE CICATRICI avviene dopo accurata Visita Medica Specialistica.
Attenta valutazione del programma delle tempistiche di rimozione.
Attenta valutazione dei costi, variabili al variare; del numero delle lesioni, della localizzazione.

TERAPIA CON ALTA TECNOLOGIA (LASER ed Hi Tech)
La nuova frontiera della Chirurgia Plastica Estetica per la rimozione delle cicatrici passa per l’Alta Tecnologia, tecniche di sicura efficacia che devono essere sempre eseguite da uno specialista all’interno di una struttura sanitaria che garantisca la massima sicurezza in termini di igiene e tecnologia. Il rischio, altrimenti, è di incorrere in problemi ulteriori come macchie indelebili sulla pelle (ipercromie cutanee) e bruciature (ustioni) dovute all’utilizzo errato di Sistemi Laser, RF, IPL non idonei allo scopo.

Il LASER
Grazie alle più recenti ricerche nel campo delle tecnologie laser è oggi possibile trattare in modo non chirurgico e indolore molte delle cicatrici antiestetiche non solo sul corpo ma anche sul viso. Esistono diverse tipologie di laser, ciascuna adatta ad uno scopo preciso. A volte per trattare una cicatrice fino a renderla praticamente invisibile è necessario l’utilizzo di due o più laser insieme. Il Pulse Dye Laser , rimuove il rossore della cicatrice e nello stesso tempo ne riduce l’eventuale rilevatezza. Questo sistema Laser determinando una evidente ischemia di superficie riduce sia il prurito sia il volume della cicatrice. Il Dye Laser, emette una particolare luce gialla con tempi di durata dell’impulso regolabili e variabili, è indicato per il trattamento di tutti gli inestetismi della pelle di colore rosso in quanto agisce esclusivamente su quel tipo di pigmento. La sua lunghezza d’onda luminosa ha la caratteristica di venire assorbita in maniera “selettiva” dal tessuto vascolare della cicatrice: si evitano, così, danni da calore e vengono garantiti risultati concentrati solo sulla zona da trattare.
Il raggio laser va a colpire e quindi “frantumare” il colore dovuto al sangue accumulatosi nella cicatrice e permette una progressiva e naturale eliminazione del pigmento dall’epidermide. L’obbiettivo desiderato si raggiunge generalmente con minimo 4/5 sedute, la durata del trattamento dipende dalla grandezza della cicatrice. Il Dye Laser viene utilizzato con ottimi risultati nella rimozione di Angiomi, Couperose, Smagliature in fase infiammatoria, ecc Le cicatrici ipertrofiche o cheloidee più complesse richiedono più sedute di laserterapia a distanza di mesi una dall’altra.
I Laser ablativi CO2 Ultrapulsato o Superpulsato sia nella versione frazionale che non, sono utilizzati per il migliorare la superficie della cicatrice di vario tipo e genere. Presentano miglioramento le cicatrici da acne (a pozzetto a scodella ed a punteruolo), le cicatrici post traumatiche e post chirurgiche, ecc
Questa luce ad elevata energia viene utilizzata per rimuovere la cute indesiderata o danneggiata, il ritorno al lavoro non è immediato ma dopo breve tempo lasciando un rossore per alcune settimane. Il Futuro attuale è la laserterapia con Laser frazionale Erbium Glass con tecnica “fototermolisi frazionale” (manipolo 1540 STAR LUX 500° manipolo 1565 ResurFX M22). Questo sistema esegue delle micro-colonne di coagulazione del tessuto cicatriziale con micro-danni e micro riparazioni , rigenerazione di nuovo tessuto capace di riparare l’epidermide. Questo nuovo tessuto prende il posto di quello mal cicatrizzato. Il risultato soddisfacente ma non definitivo può essere implementato con sedute successive mensili. Il trattamento non è invasivo, tutto in solo due giorni di rossore, senza allontanari assolutamente dal lavoro. Ottimi risultati sono stati ottenuti nella rimozione di gran parte di cicatrici di ogni genere: Eritematose Pigmentate Ipertrofiche Cheloidee Atrofiche Cicatrici da Acne, da Ustione, da Varicella, Post Chirurgia, Mesh Graft, ecc…

PER TUTTI QUESTI MOTIVI NELLE CLINICHE HI TECH SONO PRESENTI LE MIGLIORI TECNOLOGIE LASER

LASER CO2 Frazionato – UltraPulse (LUMENIS)

Il vero laser Ultrapulsato più potente al mondo (10.600 nm)

UltraPulse può penetrare più in profondità di qualsiasi laser estetico ablativo CO2.
Combinato con grande versatilità, questo rende UltraPulse perfetto sia per le procedure quotidiane che per le lesioni spesse e complesse.
DeepFX ™ | Modalità frazionate ActiveFX ™
Eccezionale rapporto di ablazione / coagulazione
Ottimali risultati clinici con un minimo riscaldamento

Deepest Impact con la modalità SCAAR FX ™ Fino a 4mm in un unico impulso Modalità ideale per trattare le lesioni profonde e spesse.
Durata di impulso più breve:
Più veloce del tempo di rilassamento dei tessuti.
Minimizzazione dei danni termici.

LASER CO2 SMARTXIDE², DOT/RF FRAZIONATO (DEKA)

Il laser Superpulsato Co2 più potente al mondo ad azione combinata, LASER-RF

Con SmartXide² DOT/RF DEKA ha messo a punto un’innovativa ed esclusiva configurazione dedicata alla medicina estetica e alla chirurgia dermatologica, che introduce per la prima volta l’azione combinata di laser a CO2 e Radiofrequenza, intervenendo sulle alterazioni del derma come mai fino ad ora.
SmartXide² consente di correggere le imperfezioni della pelle e contrastare gli effetti del tempo, come rughe e lassità cutanea, agendo in modo unico sulla rigenerazione dei tessuti, con un’efficace stimolazione della neocollagenesi.
E’ inoltre ideale per trattare anche le aree finora considerate proibite, come il collo, il décolleté e l’area perioculare.
DEKA, leader mondiale nello sviluppo di sistemi laser avanzati, ha sintetizzato nell’eccellenza tecnologica di SmartXide2 il risultato di un’esperienza trentennale. La sorgente laser CO2, dotata dell’esclusiva tecnologia PSD (Pulse Shape Design), tocca livelli di prestazione mai raggiunti nelle applicazioni dermatologiche. L’azione terapeutica raggiunge selettivamente sia i tessuti superficiali sia le zone più profonde, assicurando la massima affidabilità nel controllo dell’applicazione, il minimo danno termico e tempi di recupero estremamente veloci per il paziente.
Proseguendo il percorso d’innovazione intrapreso, DEKA apre la strada a un nuovo sistema laser, multidisciplinare e all’avanguardia.

LASER PULSED DYE SYNCRO VASQ (DEKA)

Il laser Vascolare Dye con lunghezza d’onda 595 nm con Tecnologia RightLight

Grazie all’esperienza acquisita negli anni e alla continua ricerca per l’innovazione tecnologica e clinica, DEKA ha messo a punto un nuovo sistema con due sorgenti: day laser e day lamp con RightLight Technology , dedicate al trattamento delle lesioni vascolari nell’area del viso, del tronco e delle gambe.
Synchro VasQ esercita un’azione mirata che ottimizza il risultato clinico minimizzando il rischio di esiti dicromici e cicatriziali.
Synchro VasQ oltre al trattamento di un’ampia serie di lesioni vascolari, può essere utilizzato anche per il trattamento di psoriasi, verruche, cicatrici e acne.
Synchro VasQ è in grado di rilasciare energia in microimpulsi con evidenti benefici in termini di efficacia. La maggiore quantità di energia disponibile consente di utilizzare spot fino a 12 mm, migliorando in tal modo l’approccio terapeutico e la velocità di trattamento, soprattutto in caso di lesioni più estese, garantendo sempre il massimo comfort del paziente.
Synchro VasQ può avvalersi inoltre dell’innovativa tecnologia RightLight, una sorgente di luce integrata in uno speciale manipolo, avente caratteristiche di emissione simili a quelle del laser a coloranti ma con una superficie di trattamento molto più ampia, fino a 6,3 cm2. Grazie a questo nuovo strumento è finalmente possibile trattare lesioni vascolari superficiali senza il fastidioso problema degli arrossamenti persistenti.

Applicazioni:
Emangiomi, Pigmented Stains, Port Wine, Stain, Teleangectasie, Rosacea, Angioma Stellare, Smagliature, Verruche, Cicatrici Ipertrofiche e Cheloidee.

LASER PULSED DYE VBEAM PERFECTA (SYNERON CANDELA)

Il laser Vascolare Dye conosciuto come Gold Standard di riferimento nel mondo

Vbeam Perfecta è lo standard di riferimento e il laser a colorante pulsato più venduto al mondo.
Vbeam Perfecta continua ad essere il dispositivo più sicuro e facile da usare per il trattamento delle lesioni vascolari, pigmentate e di alcune lesioni non pigmentate con una bassa incidenza di effetti collaterali.
Cosa è possibile trattare con Vbeam Perfecta.

Applicazioni:
Emangiomi, Pigmented Stains, Port Wine, Stain, Teleangectasie, Rosacea, Angioma Stellare, Smagliature, Verruche, Cicatrici Ipertrofiche e Cheloidee.

LASER ERBIUM GLASS M22 RESURFX (LUMENIS)

Il laser Erbium Glass Frazionato oggi considerato il Gold Standard dei Laser Frazionati Non Ablativi 1565 nm

Il modulo ResurFX ™ di M22 ™ è l’unica vera tecnologia non ablativa frazionata. Un pass è tutto quello che serve.

A differenza di altre tecnologie frazionarie, ResurFX ™ necessita solo di un passaggio per essere efficace, risparmiando tempo e proteggendo la pelle del paziente.
ResurFX ™ utilizza un laser a fibre di 1565 nm e uno scanner molto avanzato, che consente di scegliere tra più di 600 combinazioni di forma, dimensione e densità per un trattamento ottimale.

Il modulo ResurFX ™ dispone di uno scanner CoolScan ™ all’avanguardia per la scansione non sequenziale. L’algoritmo in attesa di brevetto mette ogni punto frazionato in modo controllato per proteggere il tessuto dall’accumulo di calore e dal surriscaldamento. Questa capacità è unica per il laser a fibre ResurFX ™ 1565nm. Il manipolo ResurFX ™ è dotato di raffreddamento a contatto continuo, per aumentare il comfort del paziente durante il trattamento.

LASER ERBIUM GLASS ICON-STARLUX 500 (PALOMAR-CYNESURE)

Il laser Erbium Glass Frazionato uno dei primi Gold Standard Laser Frazionati Non Ablativi 1440-1540 nm

Icon rappresenta la nuova frontiera delle piattaforme laser – luce pulsata, introducendo importanti innovazioni tecnologiche.
Ridefinendo gli standard di trattamenti medico-dermoestetici, è ora possibile ottenere risultati clinici migliori, a soddisfazione del paziente e del medico. Con il sistema Icon di Palomar, grazie a brevetti innovativi, sono garantiti risultati in tempi estremamente brevi, sicuri e ancora più confortevoli per i trattamenti estetici e dermatologici più comuni.

La piattaforma laser e luce pulsata Icon è dotata dei seguenti componenti:

Skintel
E’ il primo e unico sistema Wi-Fi in grado di dialogare con la piattaforma Icon, per il calcolo e la valutazione immediata del fototipo. È uno strumento rivoluzionario che offre al medico nuovi parametri di valutazione, maggior sicurezza e confidenza nell’approccio a qualsiasi trattamento. Con un semplice test, è possibile valutare la concentrazione di melanina sull’area da trattare, determinando automaticamente il fototipo e i relativi parametri di sicurezza.

Lente Esagonale XF
Il resurfacing cutaneo frazionato è da ora più veloce. Questa nuova lente di 15 mm di diametro, con una densità di 175 micro colonne termiche, permette con solo due passaggi in parziale overlay di coprire superfici molto ampie in tempi ulteriormente ridotti.

Photon Recycling
Evita la dispersione di energia rimbalzando, tramite un sistema di specchi all’interno dei manipoli, i fotoni riflessi dalla cute sull’area da trattare.

Raffreddamento a Contatto
E’ stata ulteriormente incrementata la potenza per poter ampliare i range operativi nelle patologie più importanti e più richieste dai pazienti:
Cicatrici da acne e cicatrici chirurgiche
Smagliature
Resurfacing cutaneo ablativo e non ablativo
Epilazione permanente
Rughe
Varici degli arti inferiori
Fotoringiovanimento viso, collo, decolleté
Trattamento dei capillari del volto e dei capillari delle gambe
Lesioni vascolari e lesioni pigmentate
Melasma

Il sistema multidisciplinare Laser e Luce Pulsata StarLux 500, grazie all’ampia offerta di manipoli progettati e dedicati al trattamento di molteplici patologie, consente una vasta gamma di applicazioni medico-estetiche.
La piattaforma Palomar StarLux, consente di eseguire trattamenti luce pulsata e laser, veloci, sicuri e con un convalescenza minima. La tecnologia di StarLux Palomar ha, in concreto, abolito l’utilizzo di anestetici (solo alcuni casi richiedono l’applicazione di crema anestetica) e il raffreddamento ad acqua brevettato dei manipoli protegge la pelle da surriscaldamenti potenzialmente pericolosi e assicura al paziente trattamenti confortevoli.

Applicazioni
Laser Palomar StarLux 500 è l’unico sistema Laser e Luce Pulsata che consente di ottenere risultati eccellenti, con tempi estremamente brevi in tutte le seguenti applicazioni, semplicemente installando il manipolo dedicato alla patologia da trattare:
Ringiovanimento cutaneo
Rughe viso profonde e superficiali
Cicatrici: eliminazione di cicatrici chirurgiche, cicatrici da acne e cicatrici da ustioni
Smagliature
Melasma
Discromie cutanee (macchie cutanee)
Lassità cutanea
Fotoringiovanimento (foto terapia): lifting non chirurgico, macchie della pelle, lentigo solari e senili, trattamento anti rughe

Cheloidi
Pigmentazione difficile: cheratosi, cheratosi seborroiche, cheratosi attiniche, verruche
Trattamenti vascolari
Capillari Viso: Couperose e Rosacea
Eritrosi
Poichilodermie
Capillari e varici reticolari degli arti inferiori
Emangioma (anche emangiomi infantili)
Angiomi: angioma rubino, angioma cavernoso, angioma stellato
Depilazione Permanente
Epilazione a luce pulsata su tutti i fototipi. Trattamento anche dei peli più chiari
Terapia dell’Acne
Trattamento dell’acne in fase attiva
Trattamento delle cicatrici da acne

StarLux Palomar è compatto, maneggevole ed user-friendly. Offre notevoli potenzialità di espansione per lo studio medico che vuole affidarsi all’esperienza di un’azienda come Palomar da sempre in prima linea nella ricerca e sviluppo della tecnologia laser in medicina.
Palomar eccelle nella costante innovazione tecnologica ed è leader indiscussa in sistemi medicali laser e luce pulsata, detenendo brevetti storici, e nuovi in arrivo, per tecnologie e applicazioni d’avanguardia quali:
Tecnologia Frazionale – Brevetto Unico di Palomar
Palomar è il pioniere della tecnologia frazionale, oggi utilizzata dalla maggior parte dei produttori di laser. L’esclusività di questa innovazione, brevettata da Palomar, consiste in manipoli ideati per generare microfasci laser che, impattando sulla cute, determinano molteplici microcanali termici per fototermolisi. Tra queste micro-colonne termiche si trova una più alta percentuale di tessuto intatto da cui inizia un processo di rapida guarigione. Si innesca, quindi, un processo di neoformazione di tessuto dermo-epidermico e neocollagenesi che ridefinisce e modella la cute, con un down-time molto ridotto e soprattutto in modo sicuro rispetto alla tradizionale metodica ablativa.

RIMOZIONE CICATRICI con LASER Pulsed DYE (595 nm)

Il laser Vascolare Dye (Laser a Colorante Pulsato)

Il Futuro attuale è la Terapia Hi Tech con Laser DYE laser a colorante pulsato.
Rigenerazione di nuovo tessuto capace di riparare l’epidermide e rigenerare il derma con un tessuto più giovane, sano e più bello.

In linea generale si esegue una o più sedute, immediatamente abbiamo Porpora eritema, edema.
La zona trattata appare edematosa nerastra per circa 4-7 giorni,crosticine per tre quattro giorni ed un rossore per circa 15 giorni.

Rimozione Cicatrici con Laser DYE

Rimozione Cicatrici con Laser DYE (2 sedute 595 nm)

Rimozione Cicatrici con Laser DYE (2 sedute 595 nm)

Rimozione Cicatrici con Laser DYE (2 sedute 595 nm)

RIMOZIONE CICATRICI con LASER FRAZIONATO ABLATIVO

RIMOZIONE CICATRICI CON SISTEMI LASER FRAZIONATI CO2

Il Futuro attuale è la Terapia Hi Tech con Laser Frazionale CO2 con tecnica “fototermolisi frazionale”.
Questo sistema esegue delle micro-colonne di ablazione del tessuto cutaneo invecchiato, con micro-danni e riparazioni micro (Micro Termal Zone) , rigenerazione di nuovo tessuto capace di riparare l’epidermide e rigenerare il derma con un tessuto più giovane, sano e più bello.

In linea generale si esegue una o più sedute, immediatamente abbiamo eritema, edema, possibili petecchie emorragiche. La zona trattata appare edematosa per circa due giorni, macro e micro crosticine per tre quattro giorni ed un rossore per circa 7 giorni.

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato Co2

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato Co2

DOPO

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato Co2

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato Co2

DOPO

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato Co2

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato Co2

DOPO

Rimozione Cicatrice Cheloidea Laser Fraz. Co2

PRIMA

Rimozione Cicatrice Cheloidea Laser Fraz. Co2

DOPO

Rimozione Cicatrici Gambe Laser Frazionato Co2

PRIMA

Rimozione Cicatrici Gambe Laser Frazionato Co2

DOPO

RIMOZIONE CICATRICI con LASER FRAZIONATO NON ABLATIVO

RIMOZIONE CICATRICI CON SISTEMI LASER FRAZIONATO ERBIUM GLASS 1540-1565

Il Futuro attuale è la Terapia Hi Tech con Laser frazionale Erbium Glass con tecnica “fototermolisi frazionale” (manipolo 1540 STAR LUX terminale XD  500° manipolo 1565 ResurFX per M22). Questo sistema esegue delle micro-colonne di coagulazione con micro-danni e micro riparazioni, (Micro Termal Zone) , rigenerazione di nuovo tessuto capace di riparare l’epidermide e rigenerare il derma con un tessuto sano ed esteticamente migliore.

QUESTO NUOVO TESSUTO SANO SOSTITUISCE IL TESSUTO CICATRIZIALE.

Il risultato di una seduta ottimo ma non definitivo può essere implementato con sedute successive mensili.
In media vengono eseguite 5-6 sedute.
Il trattamento non è assolutamente invasivo, tutto si risolve in solo due giorni di rossore, senza allontanarsi assolutamente dal lavoro.

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Viso con Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Pigmentata Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Pigmentata Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Gambe Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Gambe Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrice Pigmentata Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrice Pigmentata Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrici Eritematosa Laser Frazionato 1540

PRIMA

Rimozione Cicatrici Eritematosa Laser Frazionato 1540

DOPO

Rimozione Cicatrice post-traumatica Laser Fraz.1540

PRIMA

Rimozione Cicatrice post-traumatica Laser Fraz.1540

DOPO

Rimozione Cicatrice post-chirurgica Laser Fraz. 1540XD

PRIMA

Rimozione Cicatrice post-chirurgica Laser Fraz. 1540XD

DOPO

Rimozione Cicatrice post-chirurgica Laser Fraz.1540 XD

PRIMA

Rimozione Cicatrice post-chirurgica Laser Fraz.1540 XD

DOPO

RIMOZIONE CICATRICI

IL MEDICO ESEGUIRA’ NELLA SUA STRUTTURA MEDICA SPECIALIZZATA (CLINICA HI TECH) UN VERO E PROPRIO ATTO MEDICO.
Perché è un esperto professionista medico a gestire la procedura.
Perché la macchina (Sistema Laser) utilizzata è un Laser Medicale performante, Veloce, Sicuro ed Efficace nelle innumerevoli situazioni difficili, perché con la procedura medica il paziente beneficerà di una valutazione globale medico-estetica.
L’ultima considerazione, dettata dal buon senso, riguarda la sicurezza e l’igiene che un ambiente medico autorizzato e soggetto a controlli periodici offre sempre ai suoi pazienti. Su questo non occorre spendere molte parole.

Tecniche di Medicina Estetica

FILLER
Il Collagene, ma anche l’acido Jaluronico, riducono istantaneamente la profondità delle cicatrici. Le infiltrazioni andranno ripetute ogni sei/otto mesi circa.

CRIOTERAPIA
Crea la vescicolazione all’interno della cicatrice ipertrofica, che spesso diminuisce di spessore

CORTISONE
Ammorbidisce enormemente la cicatrice trattata, causandone un restringimento ed un appiattimento. Viene impiegato in cicatrici ipertrofiche e cheloidee.

GEL AL SILICONE
Utili nel ridurre lo spessore della cicatrice, o una sua dolenzia associata. Va utilizzato per un lungo periodo ( molte settimane) con risultati variabili.

Tecniche di Chirurgia Estetica

Escissione intralesionale o completa
Il tipo di tecnica chirurgica adottata dallo specialista per migliorare le cicatrici da trattare varia a seconda del tipo di cicatrice, della sua ampiezza e dalla regione corporea interessata. Le opzioni chirurgiche devono essere discusse esaurientemente con il paziente che deve conoscere con precisione quali possono essere le sue aspettative di miglioramento. Importante definire con lo specialista, Dermatologo o Chirurgo Plastico Estetico il miglior trattamento da eseguire, visto che ogni cicatrice è differente dall’altra e ognuna di esse richiederà lo specifico e particolare processo terapeutico. Tuttavia, nessuna cicatrice ad oggi potra’ mai essere cancellata del tutto. Nessun magico intervento renderà la cicatrice invisibile o uguale alla cute normale circostante.

Tecniche di Rigenerazione Cellulare “Personale”
In pubblicazione…

Tecniche di Chirurgia Estetica

Tecniche di Chirurgia Estetica

DOMANDE FREQUENTI

E’ POSSIBILE ELIMINARE LE CICATRICI?

Le cicatrici sono dei segni permanenti che non possono essere eliminati con nessuna tecnica chirurgica, ma soltanto migliorate.

QUALI TRATTAMENTI SI POSSONO EFFETTUARE PER MIGLIORARE LE CICATRICI?

Le cicatrici cheloidee e quelle ipertrofiche possono essere migliorate sia mediante trattamenti medici che chirurgici.
Prima di ricorrere ad un intervento chirurgico di revisione della cicatrice vengono  presi in considerazione tutti gli altri possibili trattamenti medici volti a migliorare l’aspetto della cicatrice (LASERTERAPIA PRINCIPALMENTE), soprattutto nel caso di cicatrici poco evidenti in cui l’intervento chirurgico potrebbe dare scarsi risultati

COME AVVIENE UNA SEDUTA HI-TECH?

Il paziente deve indossare opportuni occhiali specifici per la specifica lunghezza d’onda del laser utilizzato. Preparazione della zona interessata con aria fredda e/o compresse fredde, quindi il medico procede nell’esecuzione della procedura facendo passare il raggio laser sulla superficie da trattare.

IL TRATTAMENTO HI-TECH È DOLOROSO?

Dipende dalla soglia del dolore di ogni paziente. Il trattamento di Laser-Terapia per cicatrici è applicabile senza anestesia nella quasi totalità dei casi.

QUANTO DURA UN TRATTAMENTO HI TECH?

Dipende dalla zona trattata, mediamente tra i 10 e 60 minuti. È possibile riprendere le normali attività subito dopo aver terminato il trattamento. Devono seguire indicazioni particolari.come la idratazione della zona trattata e la fotoprotezione totale.

QUANTE SEDUTE DI TERAPIA LASER MEDICA SONO NECESSARIE?

La Procedura con Co2 prevede più sedute a distanza din3/6/12 mesi di distanza una dall’altra.
La Procedura con DYE Laser prevede più sedute a distanza din3/6/12 mesi di distanza una dall’altra.
La Procedura con Laser Erbium Glass (1540-1565) prevede più sedute (4/5)a distanza di un mese di distanza una dall’altra.

QUALI INDICAZIONI SI POSSONO DARE NEL PRE-POST TRATTAMENTO HI TECH?

Prima del trattamento è necessario non sottoporsi a lampade abbronzanti o docce solari.
Occorre fare molta attenzione dopo il trattamento con piccole accortezze di tipo pratico.  Innanzitutto sarà fondamentale utilizzare una crema idrante che verrà consigliata dal medico a seconda del tipo di pelle. L’apposizione di questa dovrà  essere particolarmente frequente nei primi giorni successivi al trattamento. Delle zone trattate dovrà essere assolutamente vietata l’esposizione ai raggi solari, alle lampade abbronzanti, nonché a sauna e bagno turco.  Ecco perché le migliori stagioni in cui effettuare il trattamento sono autunno inoltrato, inverno e inizio primavera.

Post trattamento
In linea generale immediatamente abbiamo eritema, edema , la zona trattata appare rossa ed edematosa, si esegue semplice medicazione con crema emolliente con o senza antibiotico, il tutto si risolve in 24-36 ore.

I Costi di ogni Seduta
I Costi di ogni seduta possono variare al variare delle caratteristiche della cicatrice da un minimo di 100,00 Euro in su. Il Nostro Software permette di creare una cartella clinica dettagliata per ogni seduta eseguita.

*: non tutti i tipi di pelle hanno gli stessi risultati; i risultati non sono garantiti al 100%.

© Copyright - Rimozione Cicatrici